24-10-2017
Ulss 9

Il Servizio di Continuità Assistenziale (ex Guardia Medica)
La Continuità Assistenziale (ex Guardia Medica) integra l’attività del Medico di Medicina Generale e del Pediatra di Libera Scelta nelle ore notturne, prefestive e festive. Il servizio è svolto da Medici convenzionati con l’Azienda ULSS9 per assicurare le prestazioni sanitarie non differibili che richiedano l’intervento o il consulto di un medico.

Orari
Sedi e riferimenti telefonici
   
Il Servizio di Continuità Assistenziale può essere contattato sia telefonicamente, sia recandosi direttamente presso la sede di riferimento.

In relazione al quadro clinico prospettato dall’utente, il medico eroga l’intervento da lui ritenuto più appropriato.
Tale intervento può essere:
  • Consiglio telefonico
  • Visita domiciliare
  • Visita ambulatoriale
  • Invio ad altro servizio
Nelle sedi dei distretti 1,2 e 3 le visite ambulatoriali possono essere effettuate durante l’intero arco di svolgimento del servizio.

Nelle sedi del distretto 4 le visite ambulatoriali si effettuano nei seguenti orari:
Sabato e domenica, prefestivi e festivi: dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 20.00
Tutti i giorni dalle 21.00 alle 24.00

Spetta al medico stabilire le priorità tra le richieste ricevute, sia per visite ambulatoriali che domiciliari.

L’utente pertanto verrà accolto in base al criterio sopra esposto e, in caso di accesso diretto all’ambulatorio, potrà essere necessario attendere il rientro del medico in caso di visita domiciliare.
 
Tra i compiti del medico rientrano:
  • Prestazioni sanitarie non differibili (cioè i problemi che richiedono l’intervento del medico e non possono essere rinviati fino all’apertura dell’ambulatorio del proprio medico curante o pediatra). Pertanto la non differibilità è cosa diversa dall’urgenza/emergenza, che viene assicurata dal Servizio del 118.
  • Certificazioni di malattia per un massimo di 3 giorni e a partire dal giorno di effettiva constatazione dello stato di malattia
  • Certificazione di malattia per i lavoratori turnisti (nelle ore di competenza del servizio)
  • Prescrizione di farmaci, che abbiano il carattere della non differibilità, su ricettario regionale
  • Constatazione di decesso
Quando ci si reca presso gli ambulatori del Servizio è necessario portare con sé il tesserino sanitario ed eventuali attestazioni di esenzione dal pagamento del ticket.
Il medico di Continuità Assistenziale non può:
  • Prescrivere esami diagnostici, di laboratorio e strumentali, e visite specialistiche
  • Prescrivere i farmaci con nota, salvo i casi previsti adeguatamente documentati (esibendo diagnosi e/o piano terapeutico)
  • Ripetere ricette mediche per tutti i farmaci assunti con continuità che non rivestano il carattere della non differibilità
  • Fare l’impegnativa per i ricoveri programmati che rimangono di esclusiva pertinenza del medico di famiglia
  • Rilasciare certificati INAIL
Inoltre non è compito dei medici di Continuità Assistenziale trascrivere su ricettari regionali i farmaci prescritti dai medici del Pronto Soccorso e dei reparti ospedalieri.

Si ricorda che i medici delle strutture ospedaliere sono tenuti a rilasciare direttamente le prescrizioni all’atto della dimissione, senza vincolare l’utente a recarsi anche presso il servizio di Continuità Assistenziale.
 
Il servizio è gratuito per tutti gli assistiti dal SSR (Accordi Nazionali e Regionali e integrativi aziendali vigenti).
Per i non residenti nella Regione del Veneto e per i turisti il servizio è a pagamento con le seguenti tariffe:
 
visita domiciliare € 31,00
visita ambulatoriale € 21,00
atti medici ripetitivi € 5,00


 
Azienda Ulss 9 Scaligera 
sede legale Via Valverde 42 – 37122 Verona
tel. 0458075511 
Partita Iva/Codice Fiscale 02573090236 
PEC: protocollo.aulss9@pecveneto.it