INFORMATIVA BREVE

La informiamo che, per migliorare la sua esperienza dinavigazione su questo sito web, Aulss 9 Scaligera utilizza diversi tipi di cookie, tra cui:
Cookie di tipo funzionale alla navigazione (functionality cookie); Cookie di tipo pubblicitario (advertisng cookie); Cookie di tipo statistico (performance cookie); che consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Nella pagina della Informativa Estesa che può consultare QUI sono presenti le istruzioni per negare il consenso all’installazione di qualunque cookie. Cliccando su “ACCETTA” o continuando la navigazione, saranno attivati tutti i cookie specificati nell’informativa Estesa ai sensi degli artt. 13 e 14 Re.to UE 2016/679 ACCETTA
> > Rosa di sera, attori in scena per la prevenzione

Rosa di sera, attori in scena per la prevenzione

Pubblicato il mercoledì 30 Ottobre 2019
Proseguono gli eventi nell'ambito dell'Ottobre in Rosa, il mese della prevenzione del tumore al seno, organizzati dall'ULSS9 Scaligera. Mercoledì 30 ottobre, alle ore 20.30, presso la Sala Alida Ferrarini di Villafranca è in programma l'evento gratuito “Rosa di sera, attori in scena per la prevenzione”. Nel corso della serata, organizzata in collaborazione con il Comune di Villafranca, saliranno sul palco nella veste di attori i professionisti della Breast Unit Scaligera coinvolti nella diagnosi e cura del tumore mammario. I messaggeri di prevenzione porteranno in scena un testo di Marina Senesi, per la regia di Massimiliano Avanzi, che ripercorre l'esperienza di una paziente. Seguirà un'intervista ad alcuni degli attori/professionisti, per comprendere l'utilità della prevenzione e di un percorso diagnostico terapeutico organizzato.

La Breast Unit dell'ULSS9 Scaligera nasce a fine 2017 ed è costituita da tutte le figure professionali (radiologi, chirurghi, chirurghi plastici, radioterapisti, oncologi, fisiatri, patologi, infermiere di percorso, psicologi) che intervengono nella diagnosi e nel trattamento delle pazienti affette da tumore mammario operanti nelle strutture ospedaliere aziendali di Legnago, San Bonifacio e Villafranca/Bussolengo.
Se una donna ogni 8 è destinata ad ammalarsi nel corso della vita, per migliorare le possibilità di guarigione, che si attestano comunque intorno al 90%, è necessario effettuare la diagnosi in fase asintomatica (possibile solo attraverso lo screening mammografico) ed essere accolte in un percorso diagnostico-terapeutico organizzato nel quale non essere mai lasciate sole.
Nella Breast Unit i professionisti dei tre ospedali prendono in carico in modo globale la paziente in modo da “confezionare un percorso terapeutico su misura”, si confrontano sui casi trattati, per garantire omogeneità di cura su tutto il territorio provinciale e adeguati volumi di attività e si aggiornano con giornate appositamente dedicate per assicurare aderenza alle linee guida più attuali avvalendosi delle più recenti tecnologie.
Condividi questa pagina: