INFORMATIVA BREVE

La informiamo che, per migliorare la sua esperienza dinavigazione su questo sito web, Aulss 9 Scaligera utilizza diversi tipi di cookie, tra cui:
Cookie di tipo funzionale alla navigazione (functionality cookie); Cookie di tipo pubblicitario (advertisng cookie); Cookie di tipo statistico (performance cookie); che consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Nella pagina della Informativa Estesa che può consultare QUI sono presenti le istruzioni per negare il consenso all’installazione di qualunque cookie. Cliccando su “ACCETTA” o continuando la navigazione, saranno attivati tutti i cookie specificati nell’informativa Estesa ai sensi degli artt. 13 e 14 Re.to UE 2016/679 ACCETTA
> > Covid-19: tamponi per chi arriva dalla Sardegna

Covid-19: tamponi per chi arriva dalla Sardegna

Pubblicato il venerdì 28 Agosto 2020 In ottemperanza alla nuova Ordinanza della Regione del Veneto che prevede il controllo su base volontaria delle persone provenienti dalla Regione Sardegna, i viaggiatori che fanno ingresso, con qualsiasi mezzo, in Provincia di Verona e che nei 14 giorni precedenti hanno transitato o soggiornato in Sardegna possono effettuare un test di screening a mezzo tampone (test di biologia molecolare o test antigenico rapido), effettuato gratuitamente e senza prenotazione presso uno dei punti tampone ad accesso diretto dell’Azienda ULSS 9 Scaligera e dell’Azienda Ospedaliera di Verona, dalle ore 7 alle 13:

- Ospedale di Borgo Trento (AOUI), Padiglione 10
- Centro Polifunzionale di Bussolengo (via Dalla Chiesa)
- Distretto di Via Campania, Verona
- Ospedale Fracastoro di San Bonifacio
- Ospedale Mater Salutis di Legnago

I cittadini interessati non devono presentare febbre e sintomi respiratori e devono presentarsi muniti di mascherina chirurgica e tessera sanitaria, rispettando le indicazioni degli operatori, attendendo il proprio turno e osservando le distanze di sicurezza. In attesa dell'esito del tampone, in quanto facoltativo, il viaggiatore non è sottoposto a isolamento domiciliare fiduciario, ma può riprendere la vita di comunità nel rispetto delle raccomandazioni igienico-comportamentali finalizzate alla prevenzione della diffusione di COVID-19. In caso di esito positivo, il soggetto deve porsi immediatamente in isolamento fiduciario.
Condividi questa pagina: