INFORMATIVA BREVE

La informiamo che, per migliorare la sua esperienza dinavigazione su questo sito web, Aulss 9 Scaligera utilizza diversi tipi di cookie, tra cui:
Cookie di tipo funzionale alla navigazione (functionality cookie); Cookie di tipo pubblicitario (advertisng cookie); Cookie di tipo statistico (performance cookie); che consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Nella pagina della Informativa Estesa che può consultare QUI sono presenti le istruzioni per negare il consenso all’installazione di qualunque cookie. Cliccando su “ACCETTA” o continuando la navigazione, saranno attivati tutti i cookie specificati nell’informativa Estesa ai sensi degli artt. 13 e 14 Re.to UE 2016/679 ACCETTA
> > Venerdì 10 marzo giornata mondiale del rene

Venerdì 10 marzo giornata mondiale del rene

Pubblicato il mercoledì 08 Marzo 2017
Il sovrappeso e ancora più l’obesità sono due fattori di rischio per la salute dei reni. È questo l’argomento su cui si incentra il convegno “Uno stile di vita sano per reni sani: obesità e malattia renale” che ha luogo venerdì 10 marzo alle ore 16 presso il Centro Convegni di Montecchia di Crosara, in concomitanza con la Giornata mondiale del rene (che si celebra il 9 marzo), e a cui tutti sono invitati. Tra i relatori è presente Linda Gammaro, direttore facente funzioni di Nefrologia e Dialisi dell’Azienda Ulss 9 Scaligera.
Il 10% circa della popolazione è affetta da un danno renale. Il numero di persone affette da queste patologie è impressionante: 15 milioni gli ipertesi, 5 milioni i diabetici e 10 milioni gli obesi solo in Italia. Le malattie renali sono subdole e tanto diffuse quanto pericolose. Colpiscono i reni in modo silenzioso e spesso progressivo, sino a provocare l’insufficienza renale cronica terminale, di fronte alla quale non resta che far ricorso alla dialisi o al trapianto.
Il loro costo in termini umani ed economici è elevatissimo, circa il 3% della spesa sanitaria italiana. Ma le malattie renali, pur diffuse, sono spesso prevenibili e, anche se progressive, sono trattabili. Tutte le malattie che colpiscono i vasi possono colpire anche i reni, ed è per questo che diabete, ipertensione arteriosa, obesità, malattie pandemiche della società industrializzata sono le cause più comuni di danno renale cronico.
 
Documenti collegati
Tipo fileNome fileDimensioneAzioni
pdfConvegno Malattia renale e obesità[631.96 KB]SCARICA
Condividi questa pagina: