INFORMATIVA BREVE

La informiamo che, per migliorare la sua esperienza dinavigazione su questo sito web, Aulss 9 Scaligera utilizza diversi tipi di cookie, tra cui:
Cookie di tipo funzionale alla navigazione (functionality cookie); Cookie di tipo pubblicitario (advertisng cookie); Cookie di tipo statistico (performance cookie); che consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Nella pagina della Informativa Estesa che può consultare QUI sono presenti le istruzioni per negare il consenso all’installazione di qualunque cookie. Cliccando su “ACCETTA” o continuando la navigazione, saranno attivati tutti i cookie specificati nell’informativa Estesa ai sensi degli artt. 13 e 14 Re.to UE 2016/679 ACCETTA
> > CAMPAGNA DIVULGATIVA DIABETE

CAMPAGNA DIVULGATIVA DIABETE

Pubblicato il lunedì 09 Aprile 2018
Il Centro Diabetologico di San Bonifacio dell’ULSS 9 Scaligera prosegue il suo programma di interventi esterni all’Ospedale Fracastoro per divulgare nel modo più estesamente possibile nella popolazione generale dell’est Veronese la sensibilità e la percezione della pericolosità del diabete che, in modo dapprima silenzioso e asintomatico poi con accadimenti più clamorosi e gravi, debilita il fisico della persona accelerando processi patologici che riducono considerevolmente l’aspettativa e la qualità di vita.
Mercoledì 11 aprile, dalle  9 alle  12, 30 a Montecchia di Crosara in P.zza Umberto I°, in collaborazione con il Lions Club Val d’Alpone, viene allestito uno stand durante lo svolgimento del mercato settimanale. Sono presenti medici e infermieri del Centro Diabetologico dell’ ospedale Fracastoro di San Bonifacio diretto dal dr. Claudio Capra , che, insieme con medici di medicina generale, coadiuvati da volontari del Lions e dalla Associazione Diabetici dell’Est V.se, forniscono materiale informativo, danno consigli e indicazioni sulla prevenzione del diabete, proponendo test di valutazione del rischio di diabete ed eseguendo a richiesta glucostick estemporanei per la determinazione della glicemia (meglio se eseguiti a digiuno o comunque specificando la propria condizione del momento per la corretta interpretazione del risultato).
Attualmente sono più di 400 milioni i diabetici nel mondo, e tra 20 anni le scorrette abitudini alimentari e lo stile di vita sedentario faranno aumentare il numero dei malati con una stima in proiezione di più di 650 milioni di soggetti affetti da diabete nel mondo. La prevenzione e la correzione di errate abitudini alimentazioni e inadeguato stile di vita sono oggi sempre più decisivi per cercare di arginare tale epidemia che, oltre a sconvolgere la vita della persona, ha dei costi sociali elevatissimi sempre meno sostenibili dal sistema sanitario nazionale.
Condividi questa pagina: