INFORMATIVA BREVE

La informiamo che, per migliorare la sua esperienza dinavigazione su questo sito web, Aulss 9 Scaligera utilizza diversi tipi di cookie, tra cui:
Cookie di tipo funzionale alla navigazione (functionality cookie); Cookie di tipo pubblicitario (advertisng cookie); Cookie di tipo statistico (performance cookie); che consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Nella pagina della Informativa Estesa che può consultare QUI sono presenti le istruzioni per negare il consenso all’installazione di qualunque cookie. Cliccando su “ACCETTA” o continuando la navigazione, saranno attivati tutti i cookie specificati nell’informativa Estesa ai sensi degli artt. 13 e 14 Re.to UE 2016/679 ACCETTA
> > 30esima “Giornata Mondiale senza Tabacco” : la Ulss 9 si mobilita

30esima “Giornata Mondiale senza Tabacco” : la Ulss 9 si mobilita

Pubblicato il lunedì 21 Maggio 2018
OSPEDALE FRACASTORO SAN BONIFACIO
In occasione della Giornata mondiale senza tabacco 2018, giovedì 31 maggio, dalle ore 09.30, presso la hall dell’Ospedale “G.Fracastoro” di San Bonifacio, gli operatori del Centro Trattamento Tabagismo di Verona – UOC Dipendenze Az. U.L.S.S. 9 saranno presenti con uno stand informativo per sensibilizzare la popolazione sulle conseguenze dannose del fumo di tabacco e sui metodi per smettere di fumare. Sarà anche possibile avere informazioni sull’attività dell’Ambulatorio per smettere di fumare.
Presso lo stand le persone interessate potranno gratuitamente:
- effettuare la misurazione dell’ossido di carbonio nel respiro per valutare il livello di intossicazione;
- misurare il proprio grado di dipendenza dalla nicotina;
- ricevere materiale informativo sui danni della sigaretta e sui vantaggi dello smettere;
- ottenere indicazioni riguardo ai metodi per smettere di fumare direttamente dagli operatori del Centro Trattamento Tabagismo di Via Germania 20 - Verona

DISTRETTO PIANURA VERONESE
Il Dipartimento Dipendenze dell'ULSS 9 Scaligera, Distretto 3 Pianura Veronese, diretto dal dr. Carlo Bossi, mette a disposizione i propri medici, infermieri, psicologi ed educatori, al fine di promuovere l'adozione di uno stile di vita sano, consapevole e libero dal fumo di tabacco. A tal fine, per ogni persona interessata, sarà possibile usufruire della misurazione del monossido di carbonio nell’espirio, del test per la valutazione della dipendenza da nicotina e avere una consulenza breve personalizzata. Si potrà  anche prenotare direttamente, per  chi fosse interessato, una visita presso l'Ambulatorio per Smettere di Fumare situato presso la sede di Zevio i cui operatori, affiancati da studenti del Corso di laurea in Scienze Infermieristiche del Polo di Legnago, saranno presenti nelle seguenti date e luoghi :
28 maggio - Zevio “Punto Sanità Don Chiarenzi” (ex Ospedale Riab. Chiarenzi) dalle ore 8.30 alle ore 12.00
29 maggio -  Bovolone “Ospedale San Biagio” dalle ore 8.30 alle ore13.00
30 maggio – Nogara, “Centro Polifunz. Stellini” dalle ore 8.30 alle ore 13.00
31 maggio - Legnago “Ospedale Mater Salutis” dalle ore 8.30 alle ore 13.00.
Presso il Mater Salutis, sempre il 31 maggio, dalle ore 10.00 alle ore 12.00, in collaborazione con la Pneumologia diretta dal Dr. Claudio Micheletto, sarà possibile effettuare la spirometria
L'invito a partecipare è rivolto a tutta la popolazione, oltre che al personale  dell'Azienda e agli studenti del Corso di laurea in Scienze Infermieristiche della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Verona Polo di Legnago. L’evento è patrocinato dai Comuni di Legnago, Bovolone, Zevio e Nogara.
      Per info e prenotazioni presso l’Ambulatorio per Smettere di Fumare: tel. 045 6068164, fax 0442624725, e-mail sert.zevio.infermieri@aulss9.veneto.it

DISTRETTO  OVEST VERONESE
Il Distretto Ovest veronese dell’Azienda ULSS 9 Scaligera hanno programmato alcuni interventi che vedono attivarsi in modo sinergico i servizi territoriali e ospedalieri, per coinvolgere e sensibilizzare la popolazione generale e nello specifico i giovani. Gli educatori del gruppo di Prevenzione del Ser.D di Bussolengo dell’Azienda ULSS 9 Scaligera,  nell'ambito dell'attività del C.I.C. (Centro Informazione Consulenza) in collaborazione con gli Istituti di Istruzione Superiore “Marie Curie” di Bussolengo,  “Stefani-Bentegodi”, di San Floriano e con i Comuni di Bussolengo, e San Pietro in Cariano, coinvolgendo i docenti referenti per l'educazione alla salute e alcune classi, hanno attivato un progetto con momenti  di formazione e informazione su danni e dipendenza dal fumo di tabacco. I ragazzi hanno anche realizzato al riguardo manifesti e materiali informativi dando spazio alla loro creatività. Un gruppo di studenti e di docenti parteciperà, assieme agli operatori del C.I.C., del S.A.T. (Servizio Ambulatoriale Tabagismo),  e della U.O.C. Pneumologia dell’Ospedale Orlandi di Bussolengo, agli stand informativi che verranno allestiti nei mercati locali nelle giornate di venerdì 25 maggio a San Pietro in Cariano e giovedì 31 maggio a Bussolengo. Gli studenti avranno una parte attiva nello stand, affiancando gli operatori nel dare informazioni. Presso gli stand informativi sarà possibile eseguire le prova del carbossimetro e la spirometria, ed avere informazioni sui servizi offerti dall'ULSS 9 per la disassuefazione dal fumo. Si potranno anche apprezzare i lavori realizzati dagli studenti. Gli operatori sanitari della UOC di Pneumologia dell’Ospedale Orlandi di Bussolengo, sempre nella giornata del 31 maggio, apriranno le porte dalle ore 9 alle ore 12 a chi volesse sottoporsi a spirometria gratuita presso gli ambulatori della Fisiopatologia respiratoria. Saranno presenti anche gli operatori del SER.D. di Bussolengo per informazioni sui danni fumo-correlati.

Sempre nell’ambito della medesima Giornata, il cui tema si declina quest’anno anche come “fumo e cuore”, l’ UOC di Medicina Interna dell’Ospedale “Magalini” e “Orlandi” è presente, nella mattinata del 31 maggio, con dirigenti medici disponibili a informare la popolazione dei rischi di natura cardio-vascolare, polmonare e tumorale legati all’esposizione al fumo di sigaretta, con particolare riferimento alle categorie più fragili(giovani, anziani donne in gravidanza). 

 

Condividi questa pagina: