INFORMATIVA BREVE

La informiamo che, per migliorare la sua esperienza dinavigazione su questo sito web, Aulss 9 Scaligera utilizza diversi tipi di cookie, tra cui:
Cookie di tipo funzionale alla navigazione (functionality cookie); Cookie di tipo pubblicitario (advertisng cookie); Cookie di tipo statistico (performance cookie); che consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Nella pagina della Informativa Estesa che può consultare QUI sono presenti le istruzioni per negare il consenso all’installazione di qualunque cookie. Cliccando su “ACCETTA” o continuando la navigazione, saranno attivati tutti i cookie specificati nell’informativa Estesa ai sensi degli artt. 13 e 14 Re.to UE 2016/679 ACCETTA
> > SANITA’. VENETO REGIONE BENCHMARK IN ITALIA.

SANITA’. VENETO REGIONE BENCHMARK IN ITALIA.

Pubblicato il venerdì 22 Giugno 2018
“Mi piace pensare che l’indicazione per il Veneto sia stata determinata anche dalla capacità dimostrata, anno dopo anno, di mettere al centro la cura del malato, rispettando completamente la Costituzione, e non è facile, con la capacità di garantire al 100% l’erogazione dei Livelli Essenziali di Assistenza, senza i quali viene meno il fondamento dell’universalità delle cure”.

Così l’Assessore alla Sanità della Regione Veneto commenta l’indicazione del Veneto, con Umbria e Marche, come Regione benchmark per la sanità in Italia, ufficializzata poco fa in Conferenza Stato-Regioni.

“Mentre mi auguro che con il nuovo Governo le cose possano cambiare – aggiunge l’Assessore – non posso dimenticare che raggiungiamo questo riconoscimento a fronte di sette anni di continui tagli, reali e lineari, ai fondi per la sanità, nel corso dei quali abbiamo mantenuto i conti in ordine e sostenuto il progresso del sistema sanitario, ad esempio investendo 70 milioni l’anno in nuove tecnologie e battendo con successo la non semplice strada degli acquisti centralizzati, per comprare qualità, pagandola meno”.

“Come giustamente ha sottolineato il Presidente – conclude l’Assessore – si tratta di una vittoria di squadra, per la quale ringrazio lui in prima persona, i colleghi di Giunta e Consiglio, i dirigenti della Regione e delle Ulss e tutti i lavoratori, che ogni giorno gettano il cuore oltre l’ostacolo, spesso in condizioni difficili, prestando la loro opera ben oltre i semplici doveri contrattuali”.



 
Condividi questa pagina: