INFORMATIVA BREVE

La informiamo che, per migliorare la sua esperienza dinavigazione su questo sito web, Aulss 9 Scaligera utilizza diversi tipi di cookie, tra cui:
Cookie di tipo funzionale alla navigazione (functionality cookie); Cookie di tipo pubblicitario (advertisng cookie); Cookie di tipo statistico (performance cookie); che consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Nella pagina della Informativa Estesa che può consultare QUI sono presenti le istruzioni per negare il consenso all’installazione di qualunque cookie. Cliccando su “ACCETTA” o continuando la navigazione, saranno attivati tutti i cookie specificati nell’informativa Estesa ai sensi degli artt. 13 e 14 Re.to UE 2016/679 ACCETTA
> > Stress da rientro vacanze. Come affrontarlo?

Stress da rientro vacanze. Come affrontarlo?

Pubblicato il lunedì 03 Settembre 2018 Un italiano su tre  confessa che gli ultimi giorni di ferie e il momento del ritorno sono il periodo delle vacanze in cui si sente meno in forma. Ritornano lo stress e le preoccupazioni della vita quotidiana, sintomi di quella che gli esperti hanno definito post-vacation blues.
Quindi c’è chi mangia di più, chi dorme più a lungo e chi invece si sfinisce con mille attività. La sensazione è di stanchezza e fatica nel ritornare alla routine del quotidiano. A volte ci si sente anche irritabili con difficoltà a concentrarsi e presidiare i compiti che normalmente vengono svolti. In realtà è semplicemente una “sindrome da adattamento”: corpo e mente che “si erano lasciati andare” nel tempo delle vacanze devono rientrare in uno schema rigido, imposto dal dovere associato ai compiti quotidiani.
Ma come si supera la sindrome da rientro? Detto che, potendolo, lasciare almeno un giorno o due di decompressione prima di tornare al lavoro è una delle regole d'oro, ecco 10 regole per superare al meglio lo stress da rientro:
  1. Dormi molto e bene, evitando di passare dalle 8-10 ore di sonno del periodo vacanziero alle 6-7 che ci si concede al rientro.
2. Abituati con gradualità, rientrando dalle vacanze alcuni giorni prima della fine delle vacanze per poter tornare senza un impatto brusco alle temperature e ai ritmi quotidiani
3. Fai movimento, soprattutto se le ferie sono state movimentate: l’attività fisica aiuta a diminuire lo stress e a riposare meglio
4. Segui un’alimentazione sana: ben vengano, senza esagerare, i carboidrati semplici (saccarosio, miele, confetture, frutta) e quelli complessi (pane, pasta, riso e cereali).
5. Bevi acque ricche di sali minerali per mantenere in equilibrio facoltà intellettive e umore
6. Stai alla luce del sole: il passaggio dalla luce del sole in spiaggia a quella artificiale dell’ufficio può mettere sotto stress il corpo e la mente
7. Niente tecnologia a letto: non tenere in camera da letto né computer, né cellulare e lascia spenta la tv perché il cervello associ la stanza a quella del riposo
8. Dopo tre mesi di vacanza, per i bambini è ancora più importante tornare al ritmo della scuola gradualmente
9. Concediti un weekend di relax: finché il tempo lo consente puoi dedicare il fine settimana al relax e alla famiglia come se le vacanze non fossero ancora finite
10. Poniti obiettivi raggiungibili: non strafare e sii pragmatico
Un’ultima raccomandazione: per chi ha dei figli che vanno a scuola, aiutarli a rientrare graduale sui banchi. Ricordarsi che per loro che hanno fatto vacanze molto più lunghe, rientrare può essere un vero e proprio lutto, e passare da mesi di giochi e divertimenti a diverse ore su un banco può essere molto difficile e stressante.
 
Condividi questa pagina: