INFORMATIVA BREVE

La informiamo che, per migliorare la sua esperienza dinavigazione su questo sito web, Aulss 9 Scaligera utilizza diversi tipi di cookie, tra cui:
Cookie di tipo funzionale alla navigazione (functionality cookie); Cookie di tipo pubblicitario (advertisng cookie); Cookie di tipo statistico (performance cookie); che consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Nella pagina della Informativa Estesa che può consultare QUI sono presenti le istruzioni per negare il consenso all’installazione di qualunque cookie. Cliccando su “ACCETTA” o continuando la navigazione, saranno attivati tutti i cookie specificati nell’informativa Estesa ai sensi degli artt. 13 e 14 Re.to UE 2016/679 ACCETTA
> > La Ulss 9 potenzia i servizi al distretto di via Poloni

La Ulss 9 potenzia i servizi al distretto di via Poloni

Pubblicato il giovedì 18 Maggio 2017
Al distretto di via Poloni è disponibile la diagnostica ecografica e tutti i giovedì pomeriggio è attivo l'ambulatorio di Allergologia, con possibilità di effettuare il Breath test per la rilevazione dell'intolleranza al lattosio, uno degli esami più quotati nell'ambito delle intolleranze alimentari. Prima di questa riorganizzazione, la Radiologia di Valverde garantiva solo la diagnostica tradizionale ed era Marzana il centro più vicino in cui fare l'ecografia tramite l'Ulss, mentre per le indagini allergologiche bisognava andare a San Bonifacio. I due servizi rimangono comunque disponibili in tutti gli altri punti di erogazione e in via Poloni sono prenotabili attraverso il Cup, in base alle liste d'attesa. L'ambulatorio per le indagini ecografiche è attivo tre mattine (lunedì, mercoledì e venerdì) ed è garantito dal personale medico dell'unità di Radiologia di San Bonifacio diretta da Francesca Fornasa. L'apparecchiatura è di ultima generazione e dalla ristrutturazione dei locali è stata ricavata anche una sala per la refertazione. E questo l'ultimo tassello dell'opera di svecchiamento delle Radiologie territoriali, realizzata grazie al contributo di Cariverona. Dopo Marzana, Cologna Véneta e Tregnago, dove sono state sostituite le attrezzature, «era previsto di garantire servizi di radiodiagnostica di primo livello anche ai cittadini che si rivolgono agli ambulatori della Ulss» ha sottolineato Fomasa. «Questo per sgravare le liste d'attesa degli ospedali, dove gli accessi devono essere dedicati ai pazienti acuti o con patologie complesse».
Condividi questa pagina: