INFORMATIVA BREVE

La informiamo che, per migliorare la sua esperienza dinavigazione su questo sito web, Aulss 9 Scaligera utilizza diversi tipi di cookie, tra cui:
Cookie di tipo funzionale alla navigazione (functionality cookie); Cookie di tipo pubblicitario (advertisng cookie); Cookie di tipo statistico (performance cookie); che consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Nella pagina della Informativa Estesa che può consultare QUI sono presenti le istruzioni per negare il consenso all’installazione di qualunque cookie. Cliccando su “ACCETTA” o continuando la navigazione, saranno attivati tutti i cookie specificati nell’informativa Estesa ai sensi degli artt. 13 e 14 Re.to UE 2016/679 ACCETTA
> > SETTIMANA DELLA SALUTE MENTALE

SETTIMANA DELLA SALUTE MENTALE

Pubblicato il venerdì 04 Ottobre 2019 Giovedì 10 ottobre ha luogo la Giornata Mondiale della Salute Mentale, giunta alla sesta edizione e che si celebra su tutto il territorio nazionale promossa da Fondazione Onda, Osservatorio Nazionale sulla salute della donna e di genere: un (H)-Open day dedicato a chi soffre di disturbi psichici, neurologici e del comportamento alimentare. L’obiettivo è sensibilizzare la popolazione sull’importanza della diagnosi precoce e favorire l’accesso alle cure, aiutando a superare pregiudizio, stigma e paure legate alle malattie psichiche.

«La giornata mondiale della salute mentale – dichiara Pietro Girardi, Direttore Generale Ulss 9 – come ogni anno ci permette di fare luce sulla complessità del problema. Aderendo all’iniziativa, la popolazione ha modo di avvicinarsi alle varie patologie legate alla mente e ai nostri servizi di cura, non solo per accedere aglio eventuali trattamenti, ma anche per contribuire a superare stigma e paure nei confronti delle patologie mentali».

Per l’occasione, il Dipartimento Salute Mentale dell’Ulss 9, diretto da Giuseppe Imperadore, si mobilita tramite le strutture territoriali con varie attività ludiche, culturali e informative, che verranno proposte nell’arco della settimana dedicata alla salute mentale.
 
DSM AULSS 9 (Direttore F.F. Dr. Giuseppe Imperadore)

Il 15 ottobre si terrà un incontro di calcio tra una rappresentanza di operatori e utenti del Dipartimento di Salute Mentale e l “A.s.d. Ex Calciatori Hellas Verona”. La partita avrà luogo presso il Campo Comunale di via Sorgà a Verona, con inizio alle ore 19.30.
 
UOC 1 – BORGO TRENTO E TERRITORIO (Direttore Dr. Giuseppe Imperadore)

Il Centro di Salute Mentale (Responsabile dott.ssa Rizzo) dell’ UOC Psichiatria 1 promuove due iniziative aperte alla cittadinanza per diffondere la cultura sulla Salute Mentale ed aiutare a superare i pregiudizi, lo stigma e le paure legate ai disturbi psichici.

- L’iniziativa “Sportello Informativo” riguarda uno spazio di ascolto e informativo offerto gratuitamente alle donne che stanno attraversando una fase problematica di vita e  possono presentare disturbi emotivi e/o una sintomatologia ansiosa – depressiva. Alcuni operatori (Psichiatra, Psicologi e Infermiere) forniranno informazioni su prevenzione, strategie di trattamento disponibili per superare il disagio psicologico ed indicazioni sulle modalità di accesso alle diverse attività ambulatoriali del CSM. Lo Sportello sarà aperto martedì 8 ottobre dalle ore 10.00 alle 13.00, presso il Distretto Sanitario 1 di Via Campania - Ambulatori n. 14 e 15.

- L’iniziativa “A Verona cammina con me” riguarda una passeggiata  lungo un itinerario prestabilito che toccherà luoghi caratteristici della città e l’attraversamento di alcuni dei più bei ponti di Verona.
La passeggiata organizzata dal Centro Diurno di vicolo Terese coinvolgerà utenti, operatori, collaboratori sensibili al tema della salute mentale ed è aperta a tutti i cittadini. L’appuntamento, nella sua forma ludica e informale, si presta a favorire aggregazione, condivisione, conoscenza per superare le barriere legate allo stigma nei confronti di chi soffre di un disturbo psichico.
La passeggiata avrà luogo nella giornata di venerdì 11 ottobre, con punto di ritrovo alle ore 14.00 in Piazza Bra (di fronte al Palazzo della Gran Guardia) e ritorno verso le 15.30.
 
UOC 2 – BUSSOLENGO – ISOLA DELLA SCALA E TERRITORIO (Direttore Dr. Stylianos Nicolau)

Anche quest'anno il Servizio Psichiatrico della UOC  2 – ULSS 9 Scaligera, organizza una giornata aperta al pubblico presso l’Ospedale di Villafranca, Blocco B, 2° piano – Ambulatorio 12, per diffondere una cultura orientata al benessere della persona (referente Maria Elena Bertani). Questa giornata (dalle ore 10.00 alle 12.00) ha lo scopo di favorire il contatto dei cittadini con il Servizio Psichiatrico al fine di fornire informazioni utili a prevenire e curare il disagio psicologico e a promuovere la salute individuale. Possono accedere all'ambulatorio tutte le persone che attraversano cambiamenti del ciclo di vita o esistenziali e tutti coloro che desiderano avere informazioni relative al funzionamento del Servizio Psichiatrico e alle varie attività che si possono fare al suo interno (Colloqui individuali, Terapie di gruppo, Mindfulness, ecc.).

Presso il Centro di Salute Mentale di Domegliara (Via Stazione), referente Laura Brugnoli, dalle ore 9.00 alle ore 15.00 sarà aperto uno sportello informativo rivolto a tutta la cittadinanza.
 
UOC 3 – LEGNAGO – SAN BONIFACIO E TERRITORIO
UOS 3 – SAN BONIFACIO
OSPEDALE FRACASTORO

Il 10 Ottobre, Giornata Mondiale della Salute Mentale, sarà organizzato l’incontro aperto al pubblico “L'ultima goccia - Riconoscere i segni precoci di una crisi”, tenuto dalla dr.ssa Giulia Aldrovandi, in due fasce orarie (10-12 ; 14.30-16.30) presso l’Aula 4 dell'Ospedale Fracastoro di San Bonifacio. L'incontro sarà strutturato in maniera interattiva con il pubblico presente in una cornice prettamente psico-educativa di sensibilizzazione sulla prevenzione del disagio psichico: in particolare si forniranno strategie di riconoscimento dei segni e sintomi precoci di alcune macro-aree di disturbo (disturbi dell'umore, disturbo d'ansia e disturbo psicotico).
 
CENTRO DIURNO “LA FILANDA” (Referente Dr.ssa Barbara Bianchi)

- Il 10 ottobre un gruppo di utenti del centro diurno psichiatrico (che stanno iniziando un'attività sul tema della “Recovery”) insieme alla redazione di Radio Scompiglio parteciperanno come uditori alla giornata sul tema Recovery del convegno di Trento “Le parole ritrovate”.

- Radio Scompiglio pubblicherà una puntata radiofonica speciale sull'ex manicomio di Rovigo visitato a settembre a valle di un lungo lavoro di approfondimento su Basaglia e la legge 180 iniziato lo scorso anno in occasione del quarantennale.

- Il laboratorio teatrale del Centro Diurno La Filanda metterà in scena giovedì 10 ottobre, dalle ore 11 alle ore 12.30, nello spazio del Cinema Teatro Centrale gentilmente concesso dal Comune di San Bonifacio insieme al patrocinio gratuito all'iniziativa, lo spettacolo “Amore e Follia”. La follia dell'amore nelle sue diverse forme è uno stimolo a riflettere, abbandonando i pregiudizi sul disturbo mentale, su diversi aspetti che ci riguardano tutti, prima di tutto come esseri umani vulnerabili alla sofferenza, poi come familiari e amici (potenziali care-giver e destinatari da parte dei nostri cari di richieste di affetto e di cure nel momento della difficoltà), ma soprattutto come cittadini e membri di una comunità che vorremmo sensibile all'Altro e ai suoi bisogni, accogliente e libera da pregiudizi, aperta alle diversità e quindi inclusiva e vivibile per tutti. Assisteranno alla rappresentazione alcune classi quarte e quinte del Polo liceale Guarino Veronese-Roveggio.
 
UOC VERONA SUD (Direttore Prof.ssa Mirella Ruggeri)
CSM/CD – Via Bengasi, 4 (Responsabile dr.ssa Tecla Pozzan)

Il 10 ottobre, in occasione della Giornata Mondiale per la Salute Mentale, il Centro di Salute Mentale ed il Centro Diurno contiguo saranno aperti al pubblico per informazione sulle attività del Centro dalle ore 9.30 alle ore 11.00.
 
R.E.M.S. (Direttore Dr. Carlo Piazza)

Contributi in seno al congresso OUTSIDER ART – MEMORIA FUTURA – Verona (Verona, 4-5-6-ottobre)

KAIROS
Gli antichi greci distinguevano il tempo in Chronos, tempo cronologico e quantitativo,e Kairos, “tempo nel mezzo” e qualitativo. Quest’ultimo è un momento di un periodo di tempo indeterminato nel quale “qualcosa” di speciale accade. Kairos ha al suo interno azioni tempestive che non tollerano né il ritardo, né l'esitazione. Azioni compiute in maniera autonoma per generare un cambiamento. Il cambiamento è un processo naturale. Come le stagioni si avvicendano e dopo l’autunno e l’inverno torna la primavera, così gli utenti della R.E.M.S. trovano in questo tempo la quiete del seme conservato nel terreno, pronto a rifiorire e dare frutto. Le tematiche contenute in questi quadri sembrano quasi casuali, ma ripropongono spesso il tema del cambiamento, avvertito sotto pelle, quasi chiesto e ricercato nell’espressione artistica viva e vibrante di energia.

LO STIGMA DELL’ARTISTA
Tutte le opere sono state realizzate su materiale di recupero, scarti, portati a nuova vita dal colore dato dagli utenti. Questo è molto significativo anche per quanto riguarda il messaggio che si vuole lanciare. Una realtà complessa come la R.E.M.S. accoglie persone che devono combattere con il doppio stigma di sentirsi utenti psichiatrici e carcerati. È molto facile per queste persone sentirsi loro stessi degli scarti, indesiderabili dalla società, un pericoloso processo di auto-identificazione con le etichette che li vedono parte di un gruppo, spesso associato a paura e diffidenza. Ed è ancora qua che l’arte aiuta a bypassare lo stigma e ad esprimere un mondo interno fatto di colori, emozioni e segni.
 
Condividi questa pagina: