INFORMATIVA BREVE

La informiamo che, per migliorare la sua esperienza dinavigazione su questo sito web, Aulss 9 Scaligera utilizza diversi tipi di cookie, tra cui:
Cookie di tipo funzionale alla navigazione (functionality cookie); Cookie di tipo pubblicitario (advertisng cookie); Cookie di tipo statistico (performance cookie); che consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Nella pagina della Informativa Estesa che può consultare QUI sono presenti le istruzioni per negare il consenso all’installazione di qualunque cookie. Cliccando su “ACCETTA” o continuando la navigazione, saranno attivati tutti i cookie specificati nell’informativa Estesa ai sensi degli artt. 13 e 14 Re.to UE 2016/679 ACCETTA
> > > Psichiatria 1

Unità Operativa Complessa di Psichiatria 1


Responsabile: Dott. Giuseppe Imperadore

Contatti

Sede

Informazioni e prenotazioni

CSM di Verona
sede: Via Enrico Toti n° 6
telefono: 045 8064811
orario apertura: dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 16,30

Ambulatori presso il Presidio Ospedaliero di Marzana
sede: P.le Lambranzi, Marzana
telefono: 045 8075461

Ambulatori presso il Distretto 1 di Verona
sede: Via Campania n° 1
telefono: 045 8157333
Responsabile UOS Integrazione Ospedale-Territorio: D.ssa Raffaella RIZZO
A.S. Unità di Coordinamento delle Attività presso le Comunità Terapeutiche della UOC 1: Dott. Giampaolo GASPARINI
Coordinatore Infermieristico: Loredana ULMI
Coordinatore Infermieristico: Patrizia NADALINI

Medici:
D.ssa Barbara Vanessa CARRARA
D.ssa Maria MIGUIDI
D.ssa Elena RIGON
Dott. Fabrizio D’AZIENZO
D.ssa Carlotta TRESPIDI
D.ssa Paola PETROSEMOLO
D.ssa Simona TOMASSI
D.ssa Maria IMOLI

Psicologi:
D.ssa Paola BUSANI
D.ssa Annalisa PASQUALINI
D.ssa Laura DEBATTISTI

Assistenti Sociali:
Claudio GENTILE
Elisa POSTERI

Assistenti Sanitari:
Mariangela CUGOLA
Margherita CORRADINI
Antonella LAITI
Ornella PATERNO
 
Il CSM coordina e svolge tutte le funzioni di programmazione ed articolazione integrata delle attività per la prevenzione e la tutela della salute mentale della popolazione di riferimento, verificando l'esito delle stesse.
Sono presenti 3 sedi per l'erogazione dell'assistenza territoriale: il CSM di Via Toti, gli Ambulatori situati presso il Presidio di Marzana e gli Ambulatori situati presso il Distretto di Via Campania.
In ogni sede è presente un'équipe multiprofessionale formata da: Medici Psichiatri, Psicologo, Assistente Sociale, Infermieri, Operatori Socio Sanitari.
Il CSM struttura gli interventi in base alle problematiche riscontrate, in particolare:
  • svolge attività di accoglienza e analisi della domanda;
  • svolge attività diagnostica;
  • svolge attività di raccordo con i Medici di Medicina Generale per fornire consulenze psichiatriche per casi di minore gravità e per realizzare, in collaborazione, il progetto terapeutico;
  • prende in carico i casi di disturbi mentali di media ed elevata gravità in età adulta;
  • svolge attività di consulenza specialistica per l'ospedale e il territorio (comprese le Case di Riposo e le Residenze Sanitarie Assistenziali);
  • definisce ed attua programmi terapeutico-riabilitativi individualizzati (PTI);
  • attua percorsi di cura personalizzati tramite interventi ambulatoriali, domiciliari, semiresidenziali e residenziali in un'ottica di continuità terapeutica.
Accessi al CSM
L'utente che necessita di una prima visita può rivolgersi al CSM ovvero al CUP mediante richiesta di visita specialistica, previa impegnativa del Medico di Medicina Generale. Gli utenti che accedono ai servizi del CSM vengono registrati attraverso una cartella clinica informatizzata che contiene, oltre alle indicazioni anagrafiche, un riassunto delle problematiche espresse, l'indicazione dell'inviante e un piano terapeutico personalizzato di trattamento.
E' attivo il triage infermieristico per una prima valutazione e caratterizzazione dell'urgenza delle prime visite.
La cartella clinica viene conservata in un archivio informatico secondo i criteri di tutela della privacy ed è a disposizione del personale sanitario del CSM per la consultazione e l'aggiornamento.

Accoglienza e presa in carico
E' il processo che origina dalla formulazione di una domanda di valutazione di un problema di disagio, continua con una fase di analisi del problema e si conclude con la formulazione di una diagnosi e la proposta di trattamento (progetto terapeutico-riabilitativo).
Attività del processo di accoglienza e presa in carico:
  • visita psichiatrica;
  • visita psicologica (eventuale);
  • informazioni sulla situazione socio-lavorativa;
  • colloqui con i familiari;
  • prescrizioni farmacologiche;
  • presentazione e valutazione del caso in équipe;
  • formulazione del progetto terapeutico-riabilitativo;
  • invio del paziente ad una delle strutture del CSM;
  • in alternativa invio al Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura (in caso di necessità di ricovero).
Le attività vengono supervisionate in équipe, che rappresenta lo strumento principale di lavoro per tutte le figure professionali.
Nel Territorio dell’ U.O.C. Psichiatria 1 di Verona sono presenti 3 Centri Diurni:
  • CD “La Galleria” con sede a Verona, Via Toti n° 6 – tel 045 8064811;
  • CD “Vicolo Terese” con sede a Verona, V.lo Terese n° 5 – tel 045 590008;
  • CD “L’Arca” con sede P.le Lambranzi, Marzana - tel 045 8075115/14.
In tutte queste strutture si perseguono obiettivi di integrazione sociale:
  • Obiettivi educativi con attività rivolte agli utenti e alle famiglie, interventi informativi e psicoeducativi rivolti sia alla singola famiglia sia a gruppi di famiglie con o senza la presenza degli utenti.
  • Obiettivi con interventi di risocializzazione individuali e di gruppo, attraverso attività ricreative e di incontro, uscite, gruppi di discussione.
  • Interventi di tipo espressivo, interventi di tipo pratico manuale interventi di tipo motorio e sportivo.
  • Obiettivi relativi alla gestione della quotidianità e alla cura di sé che hanno la finalità di aiutare gli utenti a raggiungere un livello ottimale di funzionamento indipendente e a renderli il più possibile autonomi nelle principali attività di base: igiene personale, cura nell'abbigliamento, capacità di organizzare la pulizia della casa, capacità di integrarsi nel contesto sociale.
Progetto Terapeutico Riabilitativo Individualizzato (PTRI)
Nella cartella riabilitativa dei Centri Diurni è formalizzato entro 60 giorni dall'ingresso dell'utente il PTRI, che è monitorato e concordato a cadenza semestrale, rendendone partecipe l'utenza e la sua famiglia.
Il Centro Diurno fornisce colloqui regolari e informazioni costanti alla famiglia sull'andamento del progetto.
Il programma giornaliero si suddivide in attività del mattino, del pranzo, del pomeriggio e mantiene ritmi che sono nel rispetto delle abilità e delle potenzialità espressive degli utenti.
Il PTRI per l'accesso al Centro Diurno è predisposto dal medico psichiatra del CSM, concordato e stilato per iscritto con il personale del Centro Diurno, concordato con l'utente e, se necessario, con i familiari.
Accesso
Gli inserimenti sono concordati fra lo psichiatra di riferimento dell'equipe inviante, l'Utente, i Familiari e il responsabile del Centro Diurno, previa condivisione del progetto.
 
CTRP La Casa, P.le Lambranzi – Marzana - tel 045 8075403
L'accesso alle strutture residenziali è richiesto dalle équipe territoriali e concordato con la U.O.C che organizza appositi incontri periodici, nel corso dei quali viene proposta la struttura residenziale più opportuna per dare attuazione al Progetto Terapeutico Personalizzato Individualizzato.
Ogni Utente e la sua Famiglia prima di essere accolti in struttura effettuano un percorso di conoscenza della struttura e di condivisione delle regole di funzionamento.
Al momento dell'ingresso viene sottoscritto un contratto terapeutico personalizzato.
La Comunità è dotata di 16 posti letto con presenza di personale 24 ore su 24 per tutti i giorni dell'anno.
Ospita Utenti psichiatrici con scarse o assenti capacità di autonomia.
Nell’ambito di tale struttura l'azione sanitaria e terapeutico-riabilitativa sono intense e preponderanti, con programmi personalizzati, previsti comunque a termine.
Le attività e prestazioni prevalenti sono di tipo clinico rivolte al Paziente e, quando possibile, anche ai Familiari; attività di riabilitazione, ricreative e di socializzazione, addestramento e formazione al lavoro, socio-assistenziali.

Attività terapeutiche e socio-riabilitative:
  • Area riabilitativa
    • attività espressive
    • attività occupazionali
    • di gruppo e attività ricreative
    • attività ludico sportive e risocializzanti
  • Programmi terapeutici
    • gruppi motivazionali di ascolto
    • colloqui individuali
    • monitoraggio dell'andamento psicopatologico attraverso scale standardizzate di valutazione psichica e di funzionamento psicosociale.
Documenti collegati
Tipo fileNome fileDimensioneAzioni
pdfCarta dei Servizi Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura[225.82 KB]SCARICA
pdfCarta dei Servizi Comunità Terapeutica Residenziale Protetta[216.64 KB]SCARICA
pdfCarta dei Servizi Centro di Salute Mentale[240.96 KB]SCARICA
pdfCarta dei Servizi Centro Diurno[230.95 KB]SCARICA
Potrebbe interessarti anche
  • Argomenti correlati
  • Richiedere copia documentazione sanitaria
    Per documentazione sanitaria si intende una serie di informazioni sanitarie, anagrafiche, giuridiche, relative all’assistito che, per la loro natura strettamente personale, devono essere trattate e conservate con particolare cura.
Ultimo aggiornamento: 05/11/2018
 
Ricerca nel sito
Rassegna stampaPropone il monitoraggio quotidiano di un ampio numero di testate giornalistiche locali e nazionali Guarda adesso