> > > > Infanzia, Adolescenza, Famiglia

UOC Infanzia, Adolescenza, Famiglia e Consultori

Responsabile: Dott. Emanuele Zullini

Contatti

Sede

  • Sede Polifunzionale di Bussolengo via C. A. Dalla Chiesa - Ala: settore B -  piano: Primo
  • Palazzina Servizi di Villafranca, di fronte Ospedale Magalini - piano terzo
  • Domegliara: Distretto, piano terra
  • Isola della scala: Ospedale
  • Valeggio: Ospedale
  • Bardolino: Distretto
  • Caprino: Ospedale
Fornisce e garantisce in maniera integrata e globale interventi di prevenzione, cura e riabilitazione del disagio psicosociale e della patologia dell'infanzia, dell'adolescenza e della famiglia, promuovendone la salute

ATTIVITA' PRINCIPALI
Sviluppare la salute e tendere al benessere dei minori e adolescenti presenti nel nostro territorio, garantendone il corretto sviluppo e sostenendo il ruolo affettivo, educativo e socializzante della famiglia. I Servizi si occupano dei disturbi psicopatologici dello sviluppo e del neurosviluppo e neuropsichiatrici dell’età evolutiva in collaborazione costante con la scuola e con altri soggetti istituzionali. 
Supportare e sostenere la famiglia durante le diverse fasi del ciclo vitale, partendo dal pre-concezionale, attraverso interventi preventivi e di presa in carico ad alta integrazione Socio-Sanitaria. 
Rispondere in maniera diversificata, specialistica e integrata ai bisogni espressi dalla famiglia nella sua interezza con particolare attenzione alla maternità, genitorialità e salute sessuale e riproduttiva 
Assicurare la tutela del minore nelle situazioni di rischio e/o pregiudizio collaborando con gli organi giudiziari nell’espletamento delle loro funzioni nei riguardi della famiglia e della problematica minorile con particolare riferimento ai servizi integrativi e/o sostitutivi della famiglia. 
Nell'ambito dell'Unità Operativa Complessa sono previste tre Unità Operative Semplici
  • U.O.S. di Neuropsichiatria Infantile
  • U.O.S. Età Evolutiva 
  • U.O.S. Consultorio familiare 
Le modalità di accesso ai Servizi
L’accesso al servizio avviene su appuntamento, è necessaria la valutazione del MMG o  Pediatra di libera scelta che redige la richiesta e specifica l’urgenza.
La richiesta di prima valutazione (non si chiama prima visita perché spesso non si conclude in una sola visita) avviene mediante richiesta telefonica da parte dei genitori al CUP (Centro Unico di Prenotazione).
I tempi di attesa per il primo accesso sono variabili per i vari operatori.
Il primo incontro serve per capire la natura del problema e concordare i passi successivi, spesso però non è sufficiente una sola visita per completare la valutazione e sono necessari più incontri per completare il percorso diagnostico.
A volte può essere necessario effettuare esami di laboratorio o strumentali (elettroencefalogramma, TAC, Risonanza Magnetica, ecc.) o delle valutazioni Testali per capire meglio il problema e la sua origine.
I controlli vengono mantenuti con una frequenza variabile secondo la situazione, del periodo di vita e dei bisogni del bambino e della famiglia.
È possibile che dopo la diagnosi e dopo che si sia ritenuto necessario un intervento riabilitativo, il bambino non possa accedere immediatamente alla terapia a causa della sproporzione tra le richieste e la disponibilità di spazi terapeutici degli operatori.
In tal caso il bambino sarà inserito in una lista di attesa per le terapie riabilitative.
Nel caso la richiesta di intervento riabilitativo sia stata effettuata da specialisti esterni, essa deve venire comunque valutata ed approvata dallo specialista referente del bambino.
Documenti collegati
Tipo fileNome fileDimensioneAzioni
pdfCarta dei Servizi Infanzia Adolescenza Famiglia e Consultori
Distretto 4
[531.23 KB]SCARICA
Ultimo aggiornamento: 02/08/2022