INFORMATIVA BREVE

La informiamo che, per migliorare la sua esperienza dinavigazione su questo sito web, Aulss 9 Scaligera utilizza diversi tipi di cookie, tra cui:
Cookie di tipo funzionale alla navigazione (functionality cookie); Cookie di tipo pubblicitario (advertisng cookie); Cookie di tipo statistico (performance cookie); che consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Nella pagina della Informativa Estesa che può consultare QUI sono presenti le istruzioni per negare il consenso all’installazione di qualunque cookie. Cliccando su “ACCETTA” o continuando la navigazione, saranno attivati tutti i cookie specificati nell’informativa Estesa ai sensi degli artt. 13 e 14 Re.to UE 2016/679 ACCETTA

A chi è rivolta la campagna vaccinale

ORDINANZA 6/2021 del Commissario Straordinario per l’Emergenza COVID-19

L'ordinanza n. 6 del 9 aprile 2021, in linea con il Piano nazionale del Ministero della Salute approvato con decreto 12 marzo 2021, dispone il seguente ordine di priorità ai fini della vaccinazione:
  • persone di età superiore agli 80 anni;
  • persone con elevata fragilità e, ove previsto, dei familiari conviventi, caregiver, genitori/tutori/affidatari;
  • persone di età compresa tra i 70 e i 79 anni e, a seguire, di quelle di età compresa tra i 60 e i 69 anni.
Parallelamente viene completata la vaccinazione di tutto il personale sanitario e sociosanitario, in prima linea nella diagnosi, nel trattamento e nella cura del Covid-19 e di tutti coloro che operano in presenza presso strutture sanitarie e sociosanitarie pubbliche e private.
A seguire, sono vaccinate le altre categorie considerate prioritarie dal Piano nazionale, parallelamente alle fasce anagrafiche secondo l’ordine indicato.

Le persone, che hanno già ricevuto una prima somministrazione, potranno completare il ciclo vaccinale col medesimo vaccino.
Ordinanza 6/2021

POPOLAZIONE GENERALE
La campagna rivolta alla popolazione generale è riservata ai residenti o domiciliati con assistenza sanitaria nell’Ulss 9; gli altri soggetti dovranno rivolgersi all'Ulss di competenza.
La prenotazione avviene attraverso piattaforma regionale in base alle priorità stabilite dal piano nazionale. NON è possibile prenotare attraverso mail.
La campagna rivolta ai pazienti ultraottantenni è riservata ai residenti o domiciliati con assistenza sanitaria nell’Ulss 9; gli altri soggetti dovranno rivolgersi all'Ulss di competenza.
Di seguito la settimana di convocazione per la prima dose in base all’anno di nascita:
  • 1941: prima dose nella settimana 15-19 febbraio
  • 1940: prima dose nella settimana 22-26 febbraio
  • 1939: prima dose nella settimana 8-12 marzo
  • 1938: prima dose nelle settimane 16-20 marzo e 22-26 marzo
  • 1937-1931: prime dosi dal 19 marzo con prenotazione online
  • 1930: prima dose nella settimana 29 marzo-2 aprile
  • 1929: prima dose nelle settimane 16-20 marzo e 22-26 marzo
  • 1928: prima dose nella settimana 29 marzo-2 aprile
  • Nati prima del 1928: inviata convocazione per la settimana 29 marzo-2 aprile

Se si fa parte di una coorte già convocata e non si ha ricevuto la lettera o non ci si è potuti presentare per gravi motivi di tipo sanitario si può procedere con la prenotazione attraverso la piattaforma regionale.
 
La campagna rivolta ai soggetti fragili è riservata ai residenti o domiciliati con assistenza sanitaria nell’Ulss 9; gli altri soggetti dovranno rivolgersi all'Ulss di competenza.

Dal 1 Marzo è partita la vaccinazione degli ospiti e operatori delle strutture residenziali e semiresidenziali per disabili, dipendenze e salute mentale.
E’ iniziata la vaccinazione presso i Centri di Vaccinazione di Popolazione anche dei pazienti con disabilità gravi riconosciute ai sensi della legge 104/1992 art.3 comma 3 che non sono ospiti delle strutture sopracitate. Per la prenotazione è necessario accedere alla piattaforma regionale.

Ha preso inoltre avvio dal 8 marzo la vaccinazione dei soggetti estremamente vulnerabili  affetti da patologie severe e/o immunodeficienza rientranti nelle “Aree di patologia” individuate a livello nazionale, identificate sulla base di un maggior rischio e di condizione di fragilità, di seguito riportate:
  • Pazienti con Fibrosi Cistica, Pazienti Trapiantati per organo solido/emopoietico (o in lista), Pazienti Oncologici e Pazienti onco-ematologici (in trattamento o che presentano determinate caratteristiche per le quali sono attualmente seguiti da un centro specialistico ospedaliero) previa convocazione, presso i Punti di Vaccinazione Ospedalieri dei Centri Specialisti che hanno in carico tali pazienti. La vaccinazione sarà estesa anche alle persone conviventi per le categorie di soggetti estremamente vulnerabili sempre, previa convocazione, presso i Punti di Vaccinazione Ospedalieri dei Centri Specialisti.
  • Gli altri soggetti estremamente vulnerabili verranno vaccinati presso i Centri di Vaccinazione di Popolazione (CVP) in seguito alla prenotazione da eseguire attraverso la piattaforma regionale.
In base alle indicazioni contenute nel piano vaccinale nazionale recepite anche dalla Regione Veneto, nelle prossime settimane, in base all’avanzamento della campagna vaccinale e alla disponibilità dei vaccini, potranno essere vaccinati i familiari, conviventi e caregiver che rientrino nelle sole specifiche condizioni puntualmente definite e identificate come di seguito:
FAMILIARE CONVIVENTE di soggetto estremamente vulnerabile che rientri tra i seguenti:
  • Pazienti con patologie neurologiche in trattamento con farmaci biologici o terapie immunodepressive
  • Pazienti con malattie autoimmuni/immunodeficienze primitive con grave compromissione polmonare o marcata immunodeficienza
  • Pazienti con malattie autoimmuni/immunodeficienze primitive con immunodepressione secondaria a trattamento terapeutico
  • Pazienti oncologici e onco-ematologici in trattamento con farmaci immunosoppressivi, mielosoppressivi o a meno di 6 mesi dalla sospensione delle cure
  • Pazienti in lista d’attesa o trapiantati di organo solido
  • Pazienti in attesa o sottoposti a trapianto (sia autologo che allogenico) di cellule staminali emopoietiche (CSE) dopo i 3 mesi e fino ad un anno, quando viene generalmente sospesa la terapia immunosoppressiva
  • Pazienti trapiantati di CSE anche dopo il primo anno, nel caso che abbiano sviluppato una malattia del trapianto contro l’ospite cronica, in terapia immunosoppressiva
GENITORE/TUTORE/AFFIDATARIO di minore che, pur rientrando nella definizione di estremamente vulnerabile, non può essere vaccinato per mancanza di vaccini indicati per la sua fascia di età
FAMILIARI CONVIVENTI di disabili gravi ai sensi della legge 104/1992 art.3 comma 3
CAREGIVER (uno solo per ogni soggetto disabile) che fornisce assistenza continuativa in forma gratuita o a contratto a disabili gravi ai sensi della legge 104/1992 art.3 comma 3

Gli accompagnatori dei soggetti che rientrano nelle fasce di età, attualmente in fase di vaccinazione, possono essere vaccinati se compresi nella stessa fascia di età, nel numero di UN SOLO accompagnatore per soggetto in appuntamento e COMPATIBILMENTE alle dosi necessarie per l’attività in programma.

Per accedere alla prenotazione della vaccinazioni, saranno a breve fornite informazioni su questa pagina, non inviare mail per richiedere la registrazione e/o la prenotazione.
Per maggiori informazioni: nota protocollo n. 173607 del 15 aprile 2021 della regione Veneto 
 
Si procede con la fascia d’età 70-79. La vaccinazione avverrà sia presso i Centri di Vaccinazione di Popolazione (con prenotazione attraverso piattaforma regionale, non inviare mail di richiesta) sia presso i Medici di Medicina Generale che hanno aderito (le modalità di convocazione verranno stabilite dal Medico direttamente). L’avanzamento delle fasi del piano vaccinale è subordinato al rifornimento delle dosi di vaccino.
 
CATEGORIE LAVORATIVE
La campagna vaccinale delle categorie lavorative offerta dall’ULSS 9 è rivolta ai professionisti che lavorano nel territorio dell’Ulss 9 Scaligera, indipendentemente dalla loro residenza.
 
Verrà completata nelle prossime settimane la campagna vaccinale anti COVID 19 del personale delle strutture sanitarie non accreditate con il Sistema Sanitario Regionale (strutture ambulatoriali, studi odontoiatrici, centri diagnostici, medici competenti, psicologi, fisioterapisti, ecc.) presenti sul territorio dell'Azienda ULSS 9 Scaligera.
La campagna è destinata agli operatori sanitari delle strutture private non accreditate ubicate nel territorio veronese residenti nell'ULSS 9 o residenti anche altrove purché operanti in via esclusiva o principale nella nostra provincia. La campagna è riservata ai professionisti in attività e ai loro collaboratori di studio del ruolo sanitario.
Stiamo inoltre recuperando i dipendenti e i convenzionati del Sistema Sanitario Regionale operanti nel territorio dell’ULSS 9 che non hanno ancora effettuato la vaccinazione.
 
In seguito alle Circolari del Ministero della Salute n. 8811 del 08/03/2021 e n. 14358 del 07/04/2021 e alla Ordinanza n. 6 del 09/04/2021 del Consiglio dei Ministri, la campagna per i lavoratori dei servizi essenziali (compreso il personale scolastico) è subordinata al completamente di altre fasce di popolazione con maggiore priorità come da piano vaccinale nazionale.
 
Ultimo aggiornamento: 11/05/2021