Certificazione verde COVID-19 - Green pass

Per certificazione verde si intende una certificazione comprovante uno dei seguenti stati:
  • l’avvenuta vaccinazione contro il SARS-CoV-2
  • la guarigione dall’infezione da SARS-CoV-2 (che corrisponde alla data di fine isolamento, prescritto a seguito del riscontro di un tampone positivo)
  • il referto di un test molecolare o antigenico rapido per la ricerca del virus SARS-CoV-2 e che riporti un risultato negativo, eseguito nelle 48 ore antecedenti.
Il Ministero della Salute, al fine di fornire assistenza ai cittadini in materia di Certificazioni Verde Covid-19 e Digital Green Certificate, ha attivato un call center che risponde al numero verde 800912491 (attivo tutti i giorni dalle 8 alle 20). Inoltre per coloro che non hanno ricevuto via SMS il codice per l'attivazione (AUTHCODE) possono richiederlo al numero 1500 oppure direttamente dal sito https://www.dgc.gov.it/spa/public/reqauth
  Le ricordiamo che le eventuali modifiche eseguite non determinano l’immediata emissione del Green Pass, ma saranno inviate al Ministero della Salute che è responsabile dell'emissione del Green Pass. 

Non fare richiesta se:
- Non hai eseguito tamponi con esito positivo, ma solo un esame sierologico;
- Hai eseguito il vaccino sperimentale Reithera o vaccini non approvati dall'EMA (ovvero diversi da Pfizer, Moderna, Astrazeneca, Janssen)
Ultimo aggiornamento: 04/01/2022